A 4 mani

Alessio-B è uno street artist (sito web) e questa bici l’abbiamo fatta assieme.

Finita a ottobre 2018

Componenti
  • telaio in acciaio “hirondelle” da donna
  • guarnitura anodizzata con corona paraveste (Campagnolo modificata)
  • corona Campagnolo C-Record (41 t)
  • cerchi a goccia (36H)
  • mozzi strada
  • reggisella a candela
  • sella Brooks B17 Aged
  • manopole Brooks
  • leve freno Alongha
  • freni Universal Mignon
  • ruota libera (17 t)
  • copertoni Kenda 700 x 35
  • parafanghi Curana (35mm)
  • cestino Wald 1372 medium (38 x 24 cm)
  • movimento centrale VP a cartuccia
  • serie sterzo VP filettata
Appunti

Alessio-B è un amico di vecchia data. Eravamo compagni di banco alle scuole medie, ricordo che disegnava sempre. Mi piaceva tanto quando tratteggiava a matita le maglie dei calciatori, le automobili di Formula 1 e le Adidas, quelle che oggi chiamiamo sneakers: a quei tempi, per noi, erano solo “scarpe da ginnastica”.

Giocavamo anche a calcio nella squadra parrocchiale e come in tutte le storie che si rispettino ci siamo puntualmente persi di vista per poi ritrovarci tantissimi anni dopo. Alessio era diventato uno street artist di grande livello e di enorme notorietà e m’è venuto quasi spontaneo proporgli di fare una bici assieme: “tieni questo telaio, Ale, fanne quel che vuoi, coloralo come ti viene meglio“.

La cosa che mi è piaciuta molto è che ha decorato i tubi nello stesso modo con cui fa i graffiti, con le bombolette spray, a mano, buona la prima. Era esattamente ciò che volevo e il variopinto allegro che n’è uscito è perfetto per una ragazza, proprio come i messaggi dei suoi graffiti che di sovente vanno incontro a occhi femminili.

Poi è venuto il mio turno in officina e ho completato la bici con pezzi ad hoc. Il cestino non poteva mancare, i parafanghi in alluminio per evitare di bagnarsi, una marcia sola  per evitare complicazioni in città, due “vele” esclusive (non ne esistono di identiche) saldate ai lati della ruota posteriore per riparare la gonna e per dare spazio alla sua firma.

Manopole e sella in pelle Brooks England, cavi freno 1 giallo e 1 rosso, ruote cicciotte per andarci anche sullo sterrato. La prova su strada? Bici scorrevole, frenata prontissima e sicura. E’ stata una bella avventura a 4 mani. Grazie Ale, ne facciamo una da uomo?

2 pensieri su “Iride

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *